Presidente della Repubblica Italiana

Il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, alla celebrazione dei 100 anni di Confcooperative sottolinea la grande importanza delle Cooperative di Comunità che mantengono vivo il territorio e la sua popolazione: “Ci sono obiettivi in tante direzioni e di grande importanza. Ne vorrei sottolineare due che il Presidente Gardini ha ricordato: la cura delle città e il contrasto allo spopolamento delle zone interne. Tanti borghi appenninici e alpini sopravvivono per la presenza di cooperative di produzione e lavoro. E’ un contributo decisivo all’equilibrio del nostro paese, a una frontiera decisiva per la vita di un nostro paese, quella delle zone interne e montane da preservare e mantenere in attività e popolata adeguatamente.”

Presidente Confcooperative Nazionale

Il Presidente Confcooperative Nazionale, Maurizio Gardini, commenta così la rete dei BorghiIN Abruzzo: “Il progetto delle Cooperative di Comunità apre sicuramente uno scenario nuovo e di inclusione sociale, soprattutto guardando alle aree interne escluse alle direttrici dello sviluppo, rischiando di condannare i giovani e gli abitanti di queste aree all’esclusione sociale e alle migrazioni. Vogliamo rivitalizzare attraverso le cooperative di comunità quello che c’è di meglio sul territorio, guardando “oltre” al PIL, guardando al processo di inclusione e valorizzazione, creando dei modelli di impresa per dare speranza e stabilità.”

Presidente Confcooperative Abruzzo

Il Presidente Confcooperative Abruzzo, Massimiliano Monetti, lancia un messaggio ai giovani: “chi ha deciso di rimanere a vivere nei Borghi o ha scelto di andare a vivere in quei Borghi, torni ad essere l’anima di quei Borghi, in un’alleanza tra giovani e meno giovani, perché ciò che non dobbiamo perdere è lo spirito che avevano i nostri predecessori che provavano a sviluppare economia. Non possiamo aspettarci da altri la soluzione, siamo noi la soluzione del nostro problema.”

COMUNTà INTRAPRENDENTI

BorghiIN è la Rete d’imprese a matrice prevalentemente cooperativa, strumento attuativo del modello DES (Distretto Economico e Sociale). La Rete sviluppa dinamiche di welfare di territorio attuando azioni economiche integrate e sostenibili che prevedono la compartecipazione attiva da parte degli abitanti e dei residenti i luoghi in armonia con questi, con il fine ultimo del perseguimento del benessere collettivo delle comunità, valorizzando le risorse locali e i patrimoni tangibili ed intangibili delle comunità di eredità.

SOCI E PARTNER

Rassegna Stampa