TOUR: tre x tre x te

Barrea – Campo di Giove – Corfinio
Tour di tre giorni nei Borghi delle Cooperative di Comunità

Arte, storia, natura, montagna, divertimento, gastronomia tradizionale… l’Abruzzo interno è la meta ideale per chi sogna una vacanza all’insegna del turismo esperienziale e dell’avventura: per vivere a contatto con la natura e scegliere la propria attività preferita… e magari approfittare per scoprire nuovi luoghi che ti danno sempre emozioni inaspettate.

Scopriamo insieme i tre borghi, dove ad accogliervi troverete noi, gli operatori delle Cooperative di comunità. Con noi farete escursioni, visite guidate, pranzeremo insieme, la sera ci divertiremo: vi faremo vivere a contatto con gli abitanti del posto, per conoscere, non solo il territorio, ma anche le nostre abitudini e tradizioni.

Per noi non siete dei turisti, ma dei graditi ospiti e… chissà… in questi tre giorni diventeremo buoni amici.

1° giorno | Barrea

Barrea, piccolo borgo arroccato su di uno sperone roccioso, è un’importante località turistica all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Ha notevoli testimonianze di storia antica, in parte custodite nel Museo della Civiltà Safina, un interessante centro storico fortificato, con diverse chiese, monumenti urbani e il Castello simbolo del potere feudatario, ma quello che lo caratterizza maggiormente è senza dubbio il lago omonimo: un luogo incantevole, circondato da boschi di faggio e corsi d’acqua cristallina, in un’atmosfera d’altri tempi.

La via dei tratturi

Escursione a Lago Vivo-Serrone, ai piedi dei monti della Meta: raggiunge il massimo livello in primavera con lo scioglimento delle nevi, pur restando meta ambitissima in tutte le stagioni. Dopo la visita agli stazzi diruti dei pastori, l’escursione continua e permette il rientro attraverso il Serrone in una splendida faggeta, un gradevole affaccio panoramico sul vallone del Rio Torto, Monti della Meta-Mainarde, sul massiccio del Matese e sul Lago
della Montagna Spaccata.

Pranzo in un caratteristico ristorante

Passeggiata nel borgo medievale, con visita guidata all’Antiquarium della Civiltà Safina, Sala Pipistrelli e Castello che offre un panoramico affaccio su tutta la valle.

Cena e pernotto a Barrea


2° giorno | Campo di Giove

Incastonato tra vette, gole e valichi, è uno dei borghi che si trovano all’interno del territorio del Parco della Majella. E’ un’apprezzata meta turistica, sia durante il periodo invernale sia durante quello estivo: impianti di risalita e piste da sci sono immersi in un territorio montano ricco di sentieri, tra boschi di faggi, aceri, lecci, pini, betulle, con fantastici scenari da scoprire e vivere tutto l’anno. Il centro storico si presenta ben conservato: ricco di edifici storici, di palazzi signorili e di numerose chiese che popolano sia il centro abitato sia il territorio comunale.

NaturAvventura

Una piacevole mattinata da passare nel Parco avventura “Maja Park”, dove è possibile esplorare diversi percorsi: dal più facile, per i più piccini, al mitico “nero”, per i più avventurosi. Tra un’arrampicata e l’altra è possibile ristorarsi nel Kiosko-Bar all’interno del parco.

Pranzo in un caratteristico ristorante o pranzo al sacco nell’area pic-nic.

Nel pomeriggio una passeggiata nel centro storico per una visita ai monumenti storici e per fare qualche gustoso acquisto di prodotti tipici locali. Molte sono le aziende casearie che allevano bovini, bufalini, ovo-caprini per la produzione di carni, di latticini e di formaggi, in alcune è possibile acquistare direttamente nel punto vendita dello stabilimento e partecipare a degustazioni dei prodotti.

Cena in un caratteristico ristorante

Calici di Stelle

Terminata la cena tutti a guardar le stelle. Con un telescopio professionale e deliziati da una gradevole bevanda, sarete guidati alla scoperta di Luna, astri e pianeti.

Pernotto a Campo di Giove


3° giorno | Corfinio

Corfinio, sorge su un pianoro delimitato da due fiumi, l’Aterno e il Sagittario, e vanta un’importante percorso storico ultramillenario: infatti, nel I secolo a.C. divenne capitale dei Popoli Italici e coniò una moneta dove, per la prima volta, comparve il nome ITALIA a identificare un’unione politica. Proprio in virtù del suo “status” di capitale, la città fu particolarmente fortificata e monumentalizzata e ancora oggi l’antica Corfinium si intreccia con l’urbanistica più moderna. Oltre al caratteristico borgo medievale, Corfinio conserva un Museo Civico Archeologico, un Parco Archeologico e la monumentale Cattedrale di San Pelino.

Alla scoperta della Capitale dei Popoli Italici

Un percorso guidato nel corso dei secoli nell’antica Corfinium: dal borgo medievale, sorto sull’impianto urbano Romano, ai palazzi nobiliari, fino alla Cattedrale romanica di San Pelino. Un momento significativo è dedicato alla visita al Museo Civico Archeologico “A. De Nino”, dove sono raccolti numerosi e preziosi reperti ritrovati nelle tante campagne di scavi archeologici. Fiore all’occhiello la moneta in argento, coniata durante la Guerra sociale nell’89 a.C., dove compare per la prima volta la scritta “ITALIA”.

Il tour continua nel Parco archeologico: qui è possibile vistare l’area di Piano San Giacomo, una vasta area di età imperiale, con una ampia strada porticata e vicoli minori, la splendida e ricca domus, con pavimenti a mosaico policromo, negozi terme. Poco distante troviamo il Tempio Italico e appena fuori il paese il Santuario Italico di Sant’Ippolito dove sono stati ritrovati numerosi ex-voto anatomici, statuette di bovini e molte statuine bronzee raffiguranti Ercole.

Il tutto si conclude con “Il gustacium di Apicio”: un aperitivo con degustazioni di pietanze ispirate alle ricette di Apicio, un gastronomo, cuoco e scrittore dell’antica Roma.

Pranzo nel centro storico ospiti della comunità.


I tre giorni sono trascorsi ed è tempo di salutarci e ripartire per altre mete: con la promessa di ritrovarci per una nuova esperienza, in queste accoglienti terre Peligne.

Le nostre proposte sono costruite con la giusta combinazione di curiosità, comfort e relax, ma sempre con la “libertà di scegliere” la strada, il mezzo, i tempi e la ricettività, per realizzare il viaggio ideale: perché ogni viaggio va vissuto con il cuore.

I prezzi sono da considerare a persona.
Per le famiglie è previsto uno sconto del 5%.
Attività e pasti € 169,00
Per il pernottamento si può scegliere tra:
– Albergo € 35,00
– B&B € 30,00
– Campeggio € 21,00 (due persone) – € 28,00 (nucleo famigliare)