Turismo Eco-Sostenibile

In un luogo dove è nato il nome “ITALIA” e dove in epoche remote sono stati accolti i Popoli Italici, facendo dell’antica Corfinium la loro Capitale, viene di conseguenza l’esigenza, e la volontà, di far conoscere l’attuale Corfinio: le sue vicende, le sue tradizioni e i luoghi protagonisti degli avvenimenti, che sono fondamentali per comprendere l’evoluzione della storia attuale.

Abbiamo per questo creato delle proposte turistico-culturali che, partendo dall’accoglienza, prevedono un programma articolato in visite guidate, eventi esperienziali e, in collaborazione con l’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo, anche momenti di studio e promozione degli interventi e delle iniziative che sono in itinere a Corfinio.

Per quanto riguarda l’accoglienza turistica abbiamo concordato delle convenzioni con la ricettività locale (alberghi, ristoranti, agriturismi, B&B) per offrire ai visitatori un prodotto di qualità ad un prezzo accessibile.

Inoltre, visto che sempre più c’è l’esigenza da parte dei viaggiatori di vivere appieno i luoghi dove soggiornare, il cosiddetto “Abitare turistico”, è in programma la richiesta per la gestione delle Case albergo, di proprietà del Comune. Sono case situate nel centro storico che l’Amministrazione ha rilevato e ristrutturato, dividendole in piccoli appartamenti, e che, già in passato, sono state utilizzate per ospitare i corfiniesi residenti all’estero, che tornano l’estate o nei periodi di festa.

Altra risorsa preziosa sono le seconde case: è stata fatta una mappatura di tutte quelle abitazioni che sono utilizzate per brevi periodi e che i proprietari metterebbero a disposizione per la locazione, realizzando così una rete di “Case per Ferie”.

L’aspetto prettamente turistico, e cioè cosa vedere e cosa fare a Corfinio e nella Valle Peligna, è particolarmente interessante e stimolante per quanti hanno intenzione di venire a conoscere i nostri luoghi.
Corfinio ha una posizione geografica felice e, nel passato, considerata strategica. Infatti, il paese è attraversato dalla Tiburtina Valeria, che collega Roma a Pescara, e quindi il Tirreno con l’Adriatico; a circa due chilometri c’è l’uscita dell’autostrada A (Roma-Pescara) ed è facilmente raggiungibile in treno e in autobus.

All’aspetto della comoda viabilità si unisce l’aspetto naturalistico, perché Corfinio è circondata da Parchi Nazionali e Riserve Naturali. E’ inserita nella perimetrazione del Parco della Majella, confina con la Riserva Naturale Regionale delle Gole di San Venanzio e in pochi chilometri si arriva nel Parco Regionale Sirente-Velino, nella Riserva delle Sorgenti del Pescara, nella Riserva Regionale delle Gole del Sagittario e nella Riserva del Monte Genzana e Alto Gizio.

Quindi, oltre alle offerte di visite guidate e attività esperienziali riguardanti la storia e l’archeologia che appartengono prevalentemente a Corfinio, al visitatore possiamo offrire anche escursioni naturalistiche, senza tralasciare la possibilità di fare rete con le altre realtà del territorio (Sulmona, Cocullo, Pacentro, ecc.) per ampliare l’offerta turistica.